Ulivi immortali, muretti a secco, macchia mediterranea, siccità e silenzio una Terra tra due mari: il Salento.
I colori del mare con le sfumature di blu scuro, verde smeraldo, verdino, celeste che si fondono con la limpidezza del cielo sono la cornice ininterrotta di una terra generosa di tradizioni, sapori e colori. La campagna salentina modellata dalla forza degli ulivi secolari è la culla dell’antica cultura contadina tramandata spesso in forma verbale con i dialetti e griko.

Sempre più eco gli eventi del Salento

EcoFestaPuglia - Ridurre, differenziare, informare.

3 principi alla base di tutto: RIDUZIONE della produzione dei rifiuti e delle emissioni di CO2; DIFFERENZIAZIONE dei rifiuti prodotti attraverso la creazione di isole ecologiche gestite da operatori competenti; INFORMAZIONE grazie alla presenza di personale qualificato nell’apposito InfopointVerde.
Il progetto si propone di aumentare la raccolta differenziata, ridurre i rifiuti, ridurre i costi, ridurre le emissioni, sensibilizzare visitatori e cittadini, aumentare la qualità della pratica turistica attraverso l’organizzazione di percorsi turistici responsabili, l’utilizzo di stoviglie biodegradabili creando un gruppo d’acquisto solidale, la riduzione degli imballaggi con l’utilizzo di grandi formati e distribuzione alla spina, la presenza di un sistema di raccolta differenziata attraverso delle isole ecologiche e operatori formati, la produzione di compost, l’informazione e la sensibilizzazione rivolta ai fruitori, le azioni di riduzione di impatto ambientale (trasporti, energia…) e gli alimenti biologici o a km zero.

visita il sito ufficiale

Raffaele Del Savio orgoglio salentino

Il Monolite premia d'Argento il Prof. Raffaele Del Savio

Nato a Corigliano d’Otranto (LE) il 10 marzo 1939 è approdato ai più grandi teatri del mondo. Nel 1958 vince la borsa di studio per l’Accademia di Belle Arti di Firenze. Il Maestro Raffaele Del Savio a Corigliano d'Otranto si è espresso con il Monumento ai Caduti, la Fontana che adorna la villa comunale e la grande tela “La vita di un Uomo” che arreda la chiesa dell’Addolorata.
All’attività di scenografo ha costantemente accoppiato quelle di Pittore, Illustratore, Scultore e Commediografo (ha scritto 18 commedie in vernacolo Salentino di cui 8 rappresentate) vincendo un primo premio per il teatro popolare.
Moltissime le sue collaborazioni con i più grandi teatri del mondo: Opera di Parigi, Metropolitan di New York, La Mannaie di Bruxelles, Staats Opera di Vienna e di Colonia, Scala di Milano, San Carlo di Napoli, Carlo Felice di Genova, NHK di Tokio, Kanakawa di Yokohama, Città Proibita di Pechino, Shanghai Grand Theatre, Teatro dell’Opera di Zagabria, Teatro Massimo “Bellini” di Catania, Arena e Teatro Filarmonico di Verona hanno messo a disposizione il palcoscenico per le rappresentazioni il cui scenogragfo è stato il nostro conterraneo. Ultimamente Raffaele Del Savio ha collaborato con Franco Zeffirelli per una rappresentazione al Teatro Royal Opera House Muscat in Oman.

Premio a cura del C.C.S.R. di Giuggianello 

La moda mare sulle coste salentine

A Torre dell'Orso i costumi da bagno Calzedonia

 

Calzedonia, una realtà italianissima, presente in tutto il mondo tramite affiliati, franchising e distributori esalta il ritmo ed il gusto della moda made in Italy con calze e costumi da donna, uomo e bambino.
Elemento distintivo del Gruppo Calzedonia è la comunicazione, che punta sulla estrema cura dell’immagine, con importanti campagne media e la selezione dei migliori fotografi e top model.
Scenografica e sorprendente la scelta della location per fotografare la collezione "Beauty of the shoes 2013" la costa adriatica salentina: Torre dell'Orso (marina di Melendugno - Lecce).
Modelle e costumi bellissimi nella indiscussa cornice di naturale splendore delle coste Salentine hanno presentato al meglio la collezione di costumi dai colori e modelli adatti a tutte le età.


Guarda tutte le foto del catalogo

Certificato di Eccellenza TripAdvisor 2013

Casina Montana B&B riceve il Certificato di Eccellenza TripAdvisor 2013

Premiato come Bed and Breakfast altamente apprezzato secondo le recensioni dei viaggiatori sul portale di viaggi più grande del mondo

Il B&B Casina Montana ha ricevuto il Certificato di Eccellenza da parte di TripAdvisor® L'encomio, che rende omaggio al settore alberghiero, è riconosciuto solo alle strutture che con costanza ricevono recensioni eccellenti da parte dei viaggiatori di TripAdvisor e si estende alle strutture idonee in tutto il mondo. Solo il 10 percento delle migliori strutture presenti su TripAdvisor ha l'onore di ricevere questo prestigioso premio.

Per ricevere un Certificato di Eccellenza, le strutture sono tenute a mantenere un punteggio complessivo pari o superiore a 4 su 5, secondo le recensioni dei viaggiatori su TripAdvisor, e devono essere presenti sul portale da almeno 12 mesi. Un ulteriore criterio di valutazione è la quantità di recensioni ricevute negli ultimi 12 mesi.

visita il sito ufficiale

Il mio Salento, la mia Puglia

Cento protagonisti della vita del Salento... della Puglia


IL LIBRO "Il mio Salento, la mia Puglia" di Adelmo Gaetani editato da Affari Italiani Editore, che con questa uscita conferma la grande attenzione che il quotidiano online Affaritaliani.it dedica alla regione più trendy del Paese, dopo Tarantapatia di Pierfrancesco Pacoda (in coedizione con Kurumuny) e la pagina Pugliaitalia che quotidianamente si occupa di tutto ciò che a livello politico, culturale, economico e sociale avviene sul territorio pugliese.

L'AUTORE - Adelmo Gaetani, 65 anni, laureato in Filosofia, è da oltre 30 anni giornalista professionista. Ha svolto quasi per intero la sua attività nel “Quotidiano di Lecce, Brindisi e Taranto” poi diventato “Nuovo Quotidiano di Puglia”, giornale del quale per oltre dieci anni è stato Caporedattore. Ha collaborato con varie testate nazionali ed estere. E’ consigliere nazionale dell’Ordine dei Giornalisti e componente del Corecom (Comitato Regionale per le Comunicazioni) Puglia.

Newsimedia

Quo Vadis: viaggio tra arte e letteratura

 Viaggiare è come sognare:

la differenza è che non tutti, al risveglio, ricordano qualcosa, mentre ognuno conserva calda la memoria della meta da cui è tornato.
(Edgar Alan Poe)
Il viaggio culturale che Quo Vadis offre si basa su un interessante gioco di contrapposizioni.
La prima tappa è la precisa scelta del nome:” Quo vadis?” è un’ opera letteraria dello scrittore polacco Henryk Sienkiewicz, premio nobel per la letteratura nel 1905. E’ un romanzo storico ambientato sullo sfondo della Roma imperiale soffocata dalla tirannide di Nerone, nel quale viene narrata la storia d’ amore contrastata e impossibile tra una donna cristiana e un patrizio romano. Il loro è un amore solcato dalle differenze ideologiche che dividono i loro mondi: quello pagano e quello cristiano delle catacombe.
La seconda tappa è la contrapposizione tra il “vecchio e il nuovo”: Quo Vadis è un’antica costruzione risalente al Primo dopoguerra situata nel cuore di Corigliano d’Otranto, elegante borgo della Grecìa Salentina.

Read more: Quo Vadis: viaggio tra arte e letteratura

Cooking Experience

Lezioni di Cucina Salentina


Gianna una vera salentina con l'amore e la passione per il Salento da vita ad un'autentica scuola di cucina salentina in due locations uniche e accoglienti una nel cuore di Lecce nel centro in uno storico palazzo ed una a Supersano in un'antico casale "Le Stanzie" tra splendidi e luminosi ulivi secolari del Mediterraneo.
Quasi una missione, ogni giorno, ogni lezione, la soddisfazione di vivere e parteciare la scoperta di antichi e preziosi sapori della terra e del mare in ricette semplici e genuine.
Gli ingredienti del successo sono l'originalità e la ricercatezza dei prodotti tipicamente salentini come l'olio extravergine di oliva, il vino, i legumi, gli ortaggi, le farine di grano duro, le cozze nere.
Unica e vincente la scelta di affiancare un interprete italiano-inglese per offrire ad una platea sempre più ampia la condivisione dei ricercati segreti della cucina salentina.

Le lezioni di cucina salentina si tengono tutto l'anno più dettagliate informazioni sul sito ufficiale: http://www.cookingexperience.it .

Pizzicando in Bicicletta

Da Bologna (21 aprile) a Martano - LE (1 Maggio) in bicicletta

Nunzia e Lucia stanno percorrendo 900 chilometri in bicicletta da Bologna a Martano nel Salento percorrendo la Ciclovia Adriatica apprezzando l'Italia alla velocità dei pedali.
La grande passione per l'ambiente e per la bicicletta rende le protagoniste trascinanti e travolgenti fino ad ora a poco più di metà percorso sono riuscite a coinvolgere sempre tutti dalle associazioni ciclistiche locali ai bambini ed a tutte le persone che si fanno coinvolgere pedalando.
«Abbiamo deciso di fare questo viaggio in bicicletta perché siamo un po’ matte, ci piace la bici e la pizzica darà il ritmo alle nostre pedalate», raccontano Nunzia e Lucia.
Il Salento, la meta, apprezza molto queste iniziative che sensibilizzano la coscienza ambientale ed aprono nuove prospettive di sviluppo al settore turistico valorizzando e conservando territorio e tradizioni.
Il Primo Maggio in località Kurumuny (Martano-Lecce) sarà una Festa all’insegna dei canti e dei balli della tradizione popolare.
Le ragazze sono collegate attraverso un gps chele segue passo passo nel loro percorso. Pur se in movimento sono sempre in rete tutti possono seguire la loro avventura documentata sul diario virtuale sul loro profilo Facebook, https://www.facebook.com/PizzicandoInBicicletta .

Museo Nazionale Archeologico di Taranto

Riapertura al pubblico del MaRta


Il Museo Nazionale Archeologico di Taranto ubicato nel Convento di S. Pasquale, o dei frati Alcantarini, risale alla seconda metà del XVIII secolo, ingrandito e risistemato in varie fasi.
In bella mostra la storia di Taranto e del suo territorio, esposte per fasce cronologiche: periodo preistorico e protostorico, periodo greco periodo romano, periodo tardoantico e altomedievale.
Tra i tesori esposti: la Tomba degli ori di Canosa, i corredi della necropoli tarantina del IV-III secolo a.C., i preziosi mosaici pavimentali, le sculture in marmo risalenti all'età ellenistica e gli arredi scultorei della città romana.
Il pubblico interessato potrà pertanto visitare le sale del Museo Nazionale Archeologico di Taranto in Via Cavour 10 tutti i giorni dalle ore 8.30 alle ore 19.30.


Fonte: Museo Nazionale Archeologico di Taranto

La Mostra Permanente dell'Artigianato Salentino

Artigianato artistico e di tradizione del Salento

La Mostra Permanente dell'Artigianato Salentino a Lecce e Gallipoli è gestita dal Consorzio Artigiani della Provincia di Lecce ha lo scopo di tutelare l'artigianato artistico e di tradizione del Salento e di promuoverne la qualità.
Nelle sale espositive sono rappresentate circa un centinaio di eccellenti botteghe artigiane come espressione dell'arte e delle tradizioni salentine.
Dall'antica tradizione leccese sono presenti lavori in carta pesta, esposti pere lavori in ferro battuto e rame dalle accurate ed artistiche forme, rappresentata anche l'arte salentina della ceramica e la lavorazione artigianale del legno, dei ricami e dei tessuti.
Non si scopre fino in fondo il Salento se non si vistita la Mostra Permanente dell'Artigianato artistico e di tradizione dove si possono ammirare ed acquistare manufatti in cartapesta, pietra leccese, ceramica, ferro batturo, tessitura, ecc.

Leccce, via Rubichi 21 - tel. +39.0832.246758
Gallipoli, via A. De Pace 65 - tel. +39.0833.264332

Fonte: Consorzio Artigiani della Provincia di Lecce

Earth Day 2013

Oggi 22 aprile è la Giornata della Terra

La Giornata della Terra è stata proclamata dall'ONU per celebrare l'ambiente e la salvaguardia del pianeta Terra.
Un avvenimento educativo e informativo per valutare le problematiche del pianeta Terra: inquinamento, distruzione degli ecosistemi, esaurimento delle risorse non rinnovabili.

Google promuove la Giornata della Terra con un doodle dedicato pubblicato oggi sulla home page del motore di ricerca. Il dooggle raffigura un piccolo ecosistema animato che riproduce il ciclo di un'intera giornata: dal sole si passa alla notte con la luna e il cielo stellato.

L’Istituto G.Pascoli di Tricase (Lecce) per l’Earth Day festeggia il nostro pianetta abbellendo il giardino della scuola con delle pintine fiorite, poi trasferimento dei ragazzi al boschetto delle falanite dove pianteranno degli alberi (richiesti alla forestale) e si divertranno al suono della musica tradizionale ( la pizzica ) suonata dagli stessi ragazzi e parteciperanno ad una caccia al tesoro sul tema del risparmio energetico e energie rinnovabili.

I prodotti Salentum utilizzano imballi rispettosi dell'ambiente

Sicurezza garantita

 

Per le nostre bottiglie abbiamo scelto di utilizzare esclusivamente imballi affidabili, sicuri ed ecologici. L'intera confezione è riciclabile al 100%.
Diversi milioni di bottiglie hanno viaggiato utilizzando questo sistema di imballaggio modulare che si è presentato all'altezza in termini di affidabilità e sicurezza.
Quest'imballaggio, realizzato interamente in cartone, brevettato e unico nella sua specificità è approvato dai maggiori corrieri nazionali ed internazionali.
Le aziende più prestigiose hanno adottato questo innovativo sistema portabottiglie per assicurare e valorizzare i propri prodotti.

Guarda il video su Youtube CLICCA QUI

Vinitaly 2013

Le cantine del Salento al Vinitaly 2013

Vinitaly stagione 2013 nel padiglione N. 10 della Regione Puglia tantissimi visitatori una riconferma dei traguardi raggiunti negli ultimi anni sia a livello nazionale che internazionale.
Uno dei padiglioni più visitati con le 118 cantine che hanno esposto oltre 2000 etichette e versato migliaia di calici.
I colori salentini sono stati rapprentati da cantine antiche e giovani con i principali vitigni autoctoni Primitivo e Negramaro.
Grande interesse al "Discovering Puglia" e all'"Open Day" iniziative finalizzate ad incrementare il turismo sul territorio pugliese.
Un successo la presenza delle Masserie didattiche che hanno raccontato e fatto degustare piatti semplici e genuini provenienti dalle coltivazioni regionali abbinati ai vini serviti in Enoteca dalle cantine pugliesi.
In fiera sono stati organizzati degli incontri dal Consorzio Movimento Turismo del Vino che hanno riscosso tanto successo con prospettive positive per il segmento turistico, economico e di immagine grazie alla potenziale presenza degli eno-turisti.

 

Piante Medicinali Spontanee Nel Salento

Natura misteriosa e affascinante

Con un metodo rigoroso e altamente scientifico, Salvatore Presicce ha catalogato, descritto e illustrato le più comuni e diffuse piante del Salento utilizzate fin dai tempi più remoti per la cura delle più svariate forme di malattie e di malanni.
Questo lavoro si rivela utile non solo per gli addetti ai lavori ma anche per quanti vogliono, sia pure spinti da semplice curiosità, avvicinarsi a questo affascinante mondo della flora spontanea per tanti aspetti ancora sconosciuto.
Un lavoro di questo tipo non può, per ovvie ragioni, non risultare incompleto. Non poche, infatti, sono state le difficoltà incontrate e dovute, tra l'altro, anche al fatto che, tanto in Italia quanto all'estero, esistono pochissime opere veramente valide cui attingere, il che ha reso necessaria una lunga e faticosa ricerca bibliografica attraverso una letteratura molto vasta e molto sparsa.
Inoltre sono state riportate notizie "storiche" sull'uso popolare delle varie piante nelle epoche passate, che tuttavia devono essere considerate alla stregua di semplici curiosità in quanto non supportate nel necessario fondamento scientifico.

Produttore: Lupo Editore - Anno di pubblicazione: 2012/06

Rossella Barletta per il Salento

Rossella Barletta
una scrittrice che da oltre quarant'anni indaga sul patrimonio storico, folklorico, antropologico, artigianale, gastronomico del Salento.
Da qualche decennio si interessa di tutti gli aspetti culturali del Salento che, al pari di uno scrigno, è colmo di tesori, di cui cerco di svelare l’intima ricchezza e la sua straordinaria varietà. Questo principio lo trasferisce sia quando parla, per esempio, di architettura rurale o nobile, rupestre o barocca, di muretti a secco, di cave, di costruzioni castellari, sia quando descrive i centri del popoloso Salento o ricordo i folletti e le streghe nostrani o considero le espressioni dell’artigianato tipico o della cucina tradizionale oppure illustro la raffigurazione del presepe popolare salentino.
Attraverso i suoi libri vuole far conoscere, ad una platea più ampia di amanti del Salento, la nostra Cultura Salentina.
Recentissime pubblicazioni: "Coccia tte zzicca!" - tabù dei dialetti del salento -sesso-pudore-decenza; "Scazzamurieddhri" - folletti dispettosi del Salento; "Pucce, piezzi e friseddhre" - grano e pane nella tradizione del salento; "Ricchitielle, minchiarieddhri e sagne 'ncannulate" - preparazione ricette curiosità. (Edizioni Grifo, 2011)
Contatti: www.rossellabarletta.it

La Passione di Cristo in Griko

Nella Grecìa Salentina (Calimera, Castrignano de' Greci, Corigliano d'Otranto, Martano, Martignano, Melpignano, Soleto, Sternatia, Zollino) in prossimità della Settimana Santa viene rappresentata in griko "I Passiuna tu Christù" (La Passione di Cristo) della durata di circa trenta minuti.
Un canto sacro popolare che si è tramandato oralmente dal XXII secolo, quindi spesso diverso dovuto ai continui cambiamenti e trasformazioni.
I cantori generalmente accompagnati da una fisarmonica, una palma adorna di frutta e fiori, figure di Santi e nastrini colorati (Zagareddhe) si alternano in un lungo canto si quartine che vanno da un minimo di 41 ad un massimo di 75 narrando Morte e Passione di Gesù.
La rappresentazione della Passione di Cristo nei tempi passati era itinerante nei crocicchi per strada, in grandi "case a corte", vicino ad una Chiesa mentre oggi dei gruppi folkoristici che hanno a cuore radici tradizione e cultura del territori organizzano uno spettacolo di solito in una piazza.
La tradizione vuole che i cantori siano ripagati dello sforzo sostenuto nel cantare a memoria le strofe della Passione solo con ricompense in natura nello spirito di comunione e spiritualità che è alla base del messaggio della Passione.

I Matusalemme del Salento: L'ulivo "La Regina"

Domenica 10 marzo 2013 un'escursione alla scoperta degli alberi più vecchi e maestosi del Salento organizzata dall'Associazione Cicloamici Lecce che pedaleranno verso la Masseria Viscillito in agro di Strudà, per ammirare “La Regina”, un imponente ulivo (Olea europea sativa) di 1400 anni della varietà autoctona “Ogliarola Leccese”, la cultivar più diffusa in Puglia.
Nel 2012 l’albero è stato simbolicamente donato dalle autorità locali alla First Lady americana Michelle Obama come premio per il suo movimento salutista contro l’obesità denominato ''Let's move!'' – muoviamoci, che promuove l’attività fisica e la Dieta Mediterranea.
E qual è l’alimento principe della dieta mediterranea se non l’olio extravergine d’oliva?!
“La Regina” ne produce tanto, fino a 6 quintali di olive per 100 kg di ottimo olio extravergine di olive del Salento, che ogni anno verrà donato dalla proprietaria del terreno, la sig.ra Ines Maria Antonucci, alla famiglia Obama.
L'escursione prosegue verso Acaya per una breve sosta ristoratrice e successivamente il rientro a Lecce passando per località Erchie Piccola.

Fonte evento
Associazione organizzatrice: FIAB Cicloamici Lecce

Alla riscoperta del Pampascione Salentino

E` da quando è arrivato il riconoscimento ufficiale da parte della FICE: Federazione Italiana Circoli Enogastronomici, che la ‘Confraternita del Pampascione’ ha iniziato a fare proseliti.

Tale confraternita, nata per preservare una delle tradizioni tipiche salentine, nel nostro caso il ‘Pampascione’; si riunirà, come ogni anno il primo Venerdì di Marzo. Il ‘Pampascione’ è una cipolletta di color violaceo che cresce nel bacino mediterraneo e, insieme ad altre piante spontanee, è utilizzato per la preparazione di piatti tipici della cucina povera.

Immersi completamente nell’ olio extravergine d’oliva, tali prelibatezze costituiscono una tradizione in via d’estinzione. Lo slogan della ‘Confraternita del Pampascione’ è di conseguenza: il futuro è nelle radici.

Per ulteriori informazioni sullo sviluppo della giornata III CONVIVIUM “Madonna te li pampasciuni” 1-2 Marzo 2013  visitare il sito: http://www.pampascione.it



La memoria della tradizione

Laboriosità e devozione alle radici di una identità culturale.



Le tavole di San Giuseppe lunghe tavolate apparecchiate con tovaglie bianche con al centro l’effige del Santo sono caratterizzate da grossi pani a forma di ciambella con diversi simboli impressi, arricchiti con un finocchio e un’arancia. Le pietanze tradizionali sono: i vermiceddhri, la massa con ceci e cavoli, maccheroni col miele, lampascioni, stoccafisso, pesce fritto, cartellate, olio e vino.
Nel periodo precedente la festa le famiglie devote (per grazia ricevuta o come segno di propiziazione) preparano il pane, la pasta e la "massa e ciceri" recitando preghiere.
Lo spirito della tradizione bandisce atteggiamenti del tipo "ne metto un po' da parte" o "ne lascio un po' per tizio o caio" e la famiglia devota non può mangiare nulla delle pietanze distribuite se non le rimanenze.

 

Read more: La memoria della tradizione

Salento "Territorio dell'Anno 2013"

E' il più amato dagli Italiani!


Un sondaggio popolare condotto da Italia Touristica ha incoronato il Salento "Territorio dell'Anno 2013".
Il 10 gennaio scorso i promotori del sondaggio hanno inviato una mail ad oltre 230.000 italiani, equamente distribuiti in tutte le regioni, chiedendo loro di esprimere, entro il 10 febbraio, un voto di preferenza sul territorio italiano più amato e di aggiungere delle parole chiavi sulla motivazione della scelta.
L’indagine popolare è stata espressamente svolta in funzione dell’edizione 2013 della BIT – Borsa Internazionale del Turismo (14-17 febbraio), per offrire agli operatori nazionali ed esteri uno spaccato delle sensazioni espresse degli Italiani.
Ecco le parole chiave "keywords" più emblematiche indicate per il Salento: mare, cordialità, enogastronomia, ospitalità, barocco, olio, musica, uliveti, tradizioni.

Leggi la notizia sondaggio condotto da "Italia Touristica"